To do per una maggiore spensieratezza
Tempo di Valore

To do per una maggiore spensieratezza

Rilassarsi nella vita alienante di questo ultimo anno è salutare. Ecco qualche semplice idea che può davvero fare la differenza: un bagno con oli essenziali, cucinare, praticare uno sport all’aperto.
Data
03.06.2021

Tempo sospeso

L’ultimo anno e mezzo è stato sicuramente uno dei periodi più strani della nostra vita. Mesi sospesi; quasi non si ha nemmeno la percezione del tempo passato, presente e futuro. Siamo stati tanto in casa; chi vive da solo, ha dovuto sfidare la solitudine e chi ha famiglia ha dovuto tollerare la convivenza. Lavorare da casa è stato divertente all’inizio, ma poi, con il passare dei mesi, diventava opprimente. Dalla finestra si sono viste le stagioni susseguirsi, ma non ce le siamo godute. Sono mesi che non respiriamo l’aria pura, che non distinguiamo bene gli odori al mercato che non percepiamo il profumo della pioggia. La mascherina attutisce e appiattisce tutto. Oggi, dopo quasi 16 mesi di costrizioni, siamo stanchi. Soprattutto mentalmente. Non esiste più lo svago. Si cena fuori con paura, gli aperitivi sono pochi e gli amici di cui ci si fida si contano sulle dita di una mano. Abbiamo bisogno di rilassarci, non tanto da una vita frenetica, ma da una vita alienante. Ecco come fare.

Un bagno ristoratore

Quando abbiamo più tempo da dedicare alla cura del nostro corpo, immergerci in una vasca da bagno calda esercita benefici anche al sistema nervoso centrale. Perché allora non caratterizzare il momento della detersione con i giusti oli essenziali, per potenziare e prolungare leffetto rilassante o energizzante del bagno? L’unico accorgimento è quello di non aggiungere le gocce d’olio essenziale puro direttamente nell’acqua della vasca perché non si scioglierebbe e potrebbe irritare entrando in contatto diretto con la pelle. Una soluzione potrebbe essere miscelarlo con prodotti tipo shampoo e bagnoschiuma o con oli vegetali, come quello di cocco, d’oliva o di girasole, chiamati anche oli vettore, perché sono perfetti per veicolare. Possiamo scegliere l’olio essenziale più adatto a seconda dei benefici che desideriamo raggiungere. Per un bagno rinvigorente sono perfetti limone, rosmarino o timo. Per rilassarsi invece lavanda, camomilla o incenso. Per chi torna dall’attività sportiva maggiorana, lavanda e cipresso. Se non abbiamo la vasca da bagno, ma la doccia, possiamo ugualmente utilizzare gli oli essenziali per la detersione e associare le loro proprietà alle nostre necessità. Possiamo infatti preparare in una ciotolina la dose di un docciaschiuma neutro e aggiungere 2 o 3 gocce dell olio essenziale prescelto. Miscelare bene e applicare sul corpo; ne otterremo una schiuma profumata per una vera e propria doccia aromaterapica.

Cucinare che allegria

Stando a casa non abbiamo più scuse, possiamo distrarci e rilassarci dedicandoci maggiormente alla cucina. Evitando il più possibile ristoranti e bar non rischiamo di nutrirci del solito panino o tramezzino veloce, oppure al contrario di abboffarci agli infiniti pranzi di lavoro. Possiamo preparare dei pasti sani ed equilibrati e sbizzarrirci tra salato e dolce. Cucinare è un’attività allegra: effluvi, colori e sapori condiscono la giornata. Altro vantaggio da non sottovalutare, è un’attività da poter condividere con i vostri figli o con il vostro compagno. Non c’è nulla di più divertente per i bimbi che preparare la pizza o i biscotti. Giocare con l’impasto e con le differenti consistenze del cibo può essere anche molto istruttivo. Invece, preparare un aperitivo scegliendo una bottiglia speciale è la perfetta anticipazione di un inizio serata con i fiocchi. Creatività ed estro alleggeriscono i pensieri e gratificano l’animo.

Sport dinamico e meditativo

Mentre prima si andava in palestra per tenersi in forma, oggi è consigliabile allenarsi all’aperto. Questi poi, sono proprio i mesi più belli per concedersi un paio d’ore di esercizi respirando a pieni polmoni l’aria fiorita della primavera o quella tiepida di inizio estate. C’è chi preferisce sport in movimento come il trekking o la bicicletta e magari, con la scusa di allenarsi, organizzare anche una bella gita fuori porta, e chi invece desidera praticare un’attività sempre faticosa, ma più meditativa come pilates o yoga. Entrambi forse classificabili più come disciplina per mente e corpo che come sport, ma talmente formativi per i muscoli che, come la danza, regalano vantaggi similari. I benefici dello sport, si sa, sono notevoli: aiuta a mantenersi in salute, può alleviare o far scomparire dolori articolari, previene le malattie che derivano dallo squilibrio corporeo e a livello mentale regala maggiore chiarezza e lucidità.

La monotonia delle giornate tutte uguali l’una all’altra distrugge la spensieratezza che invece va custodita e alimentata. Qualche semplice idea e un po’ di costanza possono davvero fare la differenza.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo