Rompere la routine
Tempo di scoperte

Rompere la routine

Ogni settimana inizia a fare qualcosa di nuovo che non avevi mai considerato prima. Il consiglio di questo venerdì è rompere la routine. Il bar del caffè dopo pranzo, il tragitto casa lavoro, le lasagne ogni domenica… fai un piccolo cambiamento per smuovere la tua vita!

Data
10.05.2019

Spesso non sei tu a fare tutto quel che fai, ma un pilota automatico che attivi senza nemmeno rendertene conto. Azioni ripetute all’infinito ti perseguitano e tu, senza nemmeno accorgertene, sei un po’ un automa.  Ma di certo capita anche a te qualche volta di sentire quella vocina un po’ impertinente dentro di te che ti consiglia di mollare tutto e cambiare vita. In qualche modo già lo sai che è proprio quella routine a renderti nervoso, con poco entusiasmo e qualche volta insonne di notte. Beh, allora forse faresti meglio a pendere in considerazione quella voglia di cambiamento che senti dentro di te.
All’inizio sarà sicuramente un po’ sfidante uscire dalla tua comfort zone perché penserai che è più facile restare fermo dove sei, lasciare tutto così com’è sempre stato. In realtà se vuoi davvero migliorarti, evitare che la tua vita diventi piatta come uno stagno e trasformare i tuoi sogni in progetti da realizzare un passo alla volta devi avere un po’ di coraggio. Questo è l’unico modo per continuare a crescere ogni giorno e spazzare via la monotonia.

Pianificare una piccola fuga

Tra le tante cose che puoi fare per spezzare quel loop di “sveglia, lavoro, pranzo di corsa, torno a casa, guardo la TV, mi addormento e ricomincio da capo” che caratterizza la tua quotidianità c’è un viaggio. Partire è un ottimo metodo per ritrovare la tua serenità.
Il buonumore è importante che sia in moto ancor prima dell’auto per partire, quando la tua avventura è ancora solo un progetto. Non c’è tempo da perdere, calendario alla mano, trova il primo ponte disponibile o una festività che puoi sfruttare per fuggire e poi scegli una meta in grado di farti dimenticare tutto lo stress accumulato negli ultimi tempi. Una spiaggia azzurra del Salento, un borgo vicino alla tua città mai visto prima o un agriturismo pieno di animali da fattoria. Poco importa la meta, quel che davvero conta è il tuo spirito di iniziativa e la tua volontà di vivere appieno qualche giorno insieme alla tua famiglia, un amico che non vedi da molto o chiunque tu ritieni una persona di valore per la tua vita.
Una volta partito stai ben attento a non importi alcuna regola se non quella di staccare la spina da tutto. Quelle email importanti a cui non sei riuscito a rispondere aspetteranno fino al tuo rientro e il tuo telefono di lavoro non dovrà suonare perché lo avrai accuratamente spento, per farla breve: prenditi del tempo per te stesso. Gioisci di tutte quelle piccole cose che la fretta di ogni giorno ti fa trascurare e vedrai che di ritorno alla tua routine vedrai il mondo con occhi nuovi, avrai fatto il pieno di energia e sarai molto più produttivo quando sarai di ritorno.

Qualche dritta su come iniziare

Se i primi giorni disponibili per partire sono ancora troppo lontani non farne un dramma, sarà l’occasione per mettere in atto tanti piccoli cambiamenti ogni giorno che, pur senza grandi stravolgimenti alle tue giornate, riusciranno a dare un po’ di brio al tuo trantran quotidiano. Nel tragitto casa lavoro cambia strada, ti sembrerà un suggerimento stupido, ma noterai scorci mai visti prima, nuovi bar e negozi dove magari fermarti per fare la spesa per la prima volta. Mettiti un attimo seduto su un divano e rifletti su quei sogni che hai, quelli che ogni volta che li fai ti sembrano impossibili. Ecco, è proprio questo il problema: devi smettere di credere che lo siano e trovare il coraggio di iniziare a realizzarli facendo un piccolo step alla volta. Come quel corso di fotografia che da tanto dici di voler seguire…è il momento di informarti sui costi e i giorni della settimana in cui si tiene. Un’altra cosa che puoi fare per cambiare è valutare le tue abitudini per discernere le buone dalle cattive e, una volta scovati, elimina alcuni dei tuoi vizi e sostituiscili con qualcosa di nuovo e positivo. Per esempio, se giochi al cellulare mentre sei in metro di sera per tornare a casa, prendi l’abitudine di metterlo da parte e inizia a portare con te un taccuino bianco. Lo userai per scriverci tutto ciò che di positivo è avvenuto durante la tua giornata e arrivato a casa strappa il foglio e riponilo in un barattolo. Nel tempo ti ritroverai ad accumulare “fogli di positività” e ogni volta che vivrai uno di quei momenti in cui tutto sembra andare a rotoli e i pensieri affollano la tua testa, come viaggiatori su un vagone della metro di Roma alle otto del mattino…  allora non ti resterà che tornare a casa e aprire a caso uno di quei tuoi foglietti per testimoniare a te stesso quanto tu sia speciale, nonostante tutto.