Benessere psico-fisico: lo yoga in gravidanza
Tempo di Valore

Benessere psico-fisico: lo yoga in gravidanza

La gravidanza è il periodo più ricco di cambiamenti, il corpo della donna muta per ospitare la vita che verrà e sono sempre più numerose le gestanti che affidano la cura del proprio equilibrio psico-fisico ad una disciplina di origine orientale: lo yoga.
Data
05.10.2018

Sinonimo di benessere interiore significa, innanzitutto, “congiunzione”. Questo potrebbe essere sufficiente per spiegare come il rapporto tra madre e figlio possa amplificarsi diventando sempre più intimo e profondo.

Lo yoga in gravidanza risulta, oggi, l’attività che più di tutte aiuta la donna ad affrontare al meglio i mesi che la separano dalla nascita del proprio bambino. Ma quali sono i benefici di questa tecnica e perché è così importante?

La meditazione, tipica dello yoga, aiuta la gestante ad approfondire la conoscenza del proprio corpo e, grazie al controllo combinato tra respirazione e posizioni rilassanti, ansia e stress si riducono lasciando spazio al benessere interiore.

Gli esercizi fisici, invece, aiutano ad attivare la circolazione sanguigna e linfatica lenendo quei piccoli fastidi tipici della gravidanza.

È così che lo yoga aiuta a prevenire i gonfiori e la pesantezza agli arti inferiori, ad alleviare il dolore lombo-sacrale tipico del pancione che cresce e perché no, grazie alle sue tecniche respiratorie, anche a regolare la pressione, il battito cardiaco, a conciliare l’insonnia e a migliorare la digestione.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo