Le foglie come foderi di coltelli
Tempo di Valore

Le foglie come foderi di coltelli

Le sue foglie assomigliano a foderi di coltelli, le spine possono incutere timore a chi non le riconosce, ma il nettare custodito all'interno è davvero una potente linfa vitale. L’Aloe Vera è una pianta dalle infinite proprietà benefiche conosciute fin dai tempi degli Assiri.
Data
18.06.2021

Questo testo cuneiforme, databile attorno al 2000 a.C, si legge su alcune tavolette d'argilla ritrovate sul finire dell'Ottocento da un gruppo di archeologi nella città mesopotamica di Nippur, nei pressi di Bagdad. Di cosa si tratta?

Un grande potere

Gli Assiri ne utilizzavano il succo come antidoto all'ingestione di cibi avariati. Dagli Egizi veniva considerata la pianta dell'immortalità: posta all'entrata delle piramidi, indicava ai Faraoni defunti il cammino verso la terra dei morti. Una leggenda narra che Alessandro Magno, ferito in battaglia da una freccia, fu curato con un miracoloso unguento cicatrizzante. Anche il botanico Dioscoride e lo scrittore Plinio il Vecchio descrivevano gli usi terapeutici del suo succo in caso di dolori addominali, stipsi, mal di testa, insonnia, irritazioni della pelle e del cavo orale. Nella medicina ayurvedica viene definita un'amica delle donne, e ancora oggi il suo gel è considerato un potente siero di bellezza e un ottimo disintossicante epatico. È citata persino nel Kamasutra per le sue presunte proprietà afrodisiache.

Signore e signori, ecco a voi l'Aloe Vera.

Le caratteristiche

Si conoscono più di 300 specie di Aloe. Viene usata in fitoterapia: sotto forma di gel, contenuto nella parte centrale della foglia, o succo, che deriva dalla foglia intera.

L'Aloe Vera è una pianta succulenta, dotata quindi di particolari tessuti che permettono di immagazzinare grandi quantità di acqua. Le sostanze presenti nella pianta possono essere distinte in quattro importanti categorie: mucopolisaccaridi, steroidi, antrachinoni e oligoelementi. Ai primi vengono conferite proprietà gastroprotettrici, immuno-stimolanti e idratanti. Agli steroidi si attribuisce la natura antinfiammatoria, mentre al terzo gruppo si devono le spiccate proprietà lassative della pianta. Gli ultimi sono costituiti da minerali, vitamine e altri elementi nutritivi; una vera e propria risorsa. Grazie alle molteplici proprietà purificatrici e lenitive per il nostro organismo, il nostro corpo e la nostra bellezza, l'Aloe Vera è quindi di notevole utilità per il benessere quotidiano.

Oltre all'organismo, anche la nostra pelle può beneficiare delle qualità di questa pianta così speciale, infatti il gel, grazie alla sua potente azione lenitiva, viene utilizzato in numerosi prodotti cosmetici.

Pelle ringiovanita

È un prezioso aiuto per far fronte alle molteplici esigenze di protezione del derma di tutta la famiglia, svolgendo un’efficace azione riequilibrante e lenitiva. Oltre a dar sollievo in tutti i casi di disequilibrio, fastidio e arrossamento, applicato con regolarità sulla pelle sana, la nutre rinfrescandola e rigenerandola. Le quattro parole d’ordine per il derma sono: detergere, purificare, idratare e proteggere e l’Aloe Vera aiuta in tutti questi passaggi. Seguendo questo mantra, dunque, come primo step è fondamentale rimuovere le tossine e le cellule morte grazie a un trattamento mirato, in maniera tale da donare alla pelle maggiore luminosità ed elasticità; quale migliore alleata dell’Aloe? Inoltre, scegliere una maschera rinfrescante all’Aloe aiuta a purificare il viso e, in questo periodo, a prepararsi all’estate. L'ultimo step da seguire per completare una routine base di skincare è l'idratazione, perché dopo aver rigenerato la pelle, è d'obbligo proteggerla dai fattori esterni. Quando le giornate iniziano a farsi più miti, è consigliabile usare una crema dalla texture più leggera per non rischiare di appesantire il viso. Dulcis in fundo, un accorgimento per una zona sempre delicata che risente di stanchezza e stress: il contorno occhi. Le lozioni a base di aloe sono potenti alleate di bellezza.

Le foglie assomigliano sì a foderi di coltelli, come descritte più di 4000 anni fa, e le spine possono incutere timore a chi non le riconosce, ma il nettare custodito all'interno è davvero una potente linfa vitale.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo