La Notte Europea dei Ricercatori
Tempo di Valore

La Notte Europea dei Ricercatori

Giunta alla sua tredicesima edizione, torna una tra le più importanti manifestazioni di divulgazione scientifica: La Notte Europea dei Ricercatori.
Data
28.09.2018

Promossa dall’Unione Europea e coordinata da Frascati Scienza, si pone l’obiettivo di portare la scienza nelle strade. Un’occasione unica per avvicinare i comuni cittadini al patrimonio scientifico e trasmettere l’importanza della ricerca.

In questo progetto sono coinvolte oltre 116 città italiane.

A Milano, il Museo della scienza e della tecnica organizza “Open Night. A tu per tu con la ricerca”, serata durante la quale sono previsti degli speed date con i ricercatori dell'Istituto Neurologico Besta che risponderanno a domande sul cervello.

A Roma, nell’area di Tor Vergata, si potrà fare un viaggio nella “Discoteca delle molecole” tra onde, luci e colori. E i più piccoli potranno usare la luce per generare chiavi crittografiche per messaggi segreti.

Per il progetto Sharper invece, gli edifici storici di Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, L'Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia e Trieste racconteranno i principali traguardi scientifici degli ultimi anni attraverso giochi di luci e immagini.

Presso l'Agenzia spaziale italiana (Asi) si potrà mangiare come gli astronauti e guidare i rover con lo smartphone, con l'Agenzia spaziale europea (Esa) si potrà vivere l'emozione di una 'prova di guida' con i simulatori Apollo e Soyuz.

Insomma, il 28 e il 29 settembre, i centri di ricerca apriranno le porte ai cittadini e i ricercatori a loro volta occuperanno piazze, strade e scuole per concedere a tutti, grandi e piccini, di diventare degli scienziati, almeno per una notte.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo