Tempo di Valore

Inizia a correre

07.12.2018

Ogni settimana inizia a fare qualcosa di nuovo per allenare continuamente la tua mente e il tuo corpo. Prendi in mano tutta la tua volontà, un gps, una playlist con le tue canzoni allegre preferite e le scarpe giuste. Bene, adesso non ti manca proprio niente. Pronti, partenza, via! Inizia a correre!

Il vantaggio più conosciuto del running è senz’altro quello di aiutare a mantenersi in forma e smaltire i chili di troppo. Un altro effetto benefico, ovviamente previo consulto medico, è quello sul cuore: da un lato infatti lo sforzo fisico mette in circolo nell’organismo sostanze vasodilatatrici con effetti benefici sull’ipertensione, dall’altro aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue. Anche le ossa beneficiano del movimento in grado di contrastare l’abbassamento della densità ossea legato all’invecchiamento. Infine, bruciando grandi quantità di zuccheri durante lo sforzo fisico, anche chi soffre di diabete trae beneficio dal running.

Cose da sapere per iniziare o per non smettere di correre 

Intraprendere attività faticose spesso induce ad abbandonarle sul nascere raccontandosi bugie e scuse per giustificarsi. “Correre non fa dimagrire” dicono molti, in realtà per ottenere effetti sulla linea lo sport dev’essere accompagnato da uno stile di vita sano. “Correre invecchia la pelle”, ma sono gli agenti atmosferici la vera causa, quindi basta proteggersi con una buona crema solare. “Fa male alle articolazioni” è un’affermazione parzialmente vera. Se però si impara a farlo inizialmente seguiti da un esperto è possibile imparare la giusta tecnica per evitare infortuni. “Correre in città fa male”, ma è vero anche che se si vive in città l’aria che respiriamo è sempre inquinata. Anzi la corsa irrobustisce i polmoni e le difese immunitarie.

Correre fa bene alla mente

Che correre faccia bene al corpo è un fatto piuttosto noto, ma ha importanti riflessi positivi anche sulla mente e sul proprio equilibrio emotivo.Infatti libera il cervello dal peso dei pensieri.
Secondo la New York Magazine, mezzora basta per rinnovare i neuroni e migliorare la circolazione sanguigna negli organi cerebrali. La capacità di concentrazione infatti aumenta con l’incremento del flusso sanguigno: il rendimento cognitivo cresce. Secondo la Harvard University, inoltre, l’attività motoria aerobica velocizza i tempi di recupero in seguito ad un momento difficile vissuto. In altri termini lo stress emotivo diminuisce.
Un altro vantaggio dei corridori, secondo la Yale University, è il potenziamento della capacità di sognare e immaginare. e, quindi, una pianificazione più creativa del futuro.  “Last but not least” la corsa aiuta a riposare meglio combattendo l’insonnia.