Il riciclo creativo
Tempo di Valore

Il riciclo creativo

Molto spesso l’attività più utile e divertente è proprio sotto al nostro naso: basta poco per adornare casa e divertirsi anche con i più piccoli, riciclando creativamente oggetti che gravitano nella quotidianità.
Data
26.11.2020

Una soluzione divertente per adornare casa, aguzzare l’ingegno e divertirsi anche con i più piccoli, riciclando creativamente oggetti che gravitano nella quotidianità.

Nuovi stimoli

In questo periodo così particolare della nostra vita, dove siamo costretti a stare più a casa di quanto desidereremmo, possiamo sfruttare il tempo dedicandoci proprio ad abbellire il nostro nido oltreché a reinventare prodotti che ci potrebbero tornare molto utili. Quanti oggetti, riordinando, butteremmo via dopo una prima frettolosa occhiata? Ma pensandoci meglio, forse… potremmo donar loro nuova vita e costruire quell’utensile che ci serve ormai da tanto e che non abbiamo ancora avuto tempo di comprare. Il consiglio è di sfruttare questo momento storico e convertirlo in un’occasione per esplorare nuovi stimoli di creatività e fantasia.

Che idee!

Quante volte ci capita di ritrovarci con singole calze spaiate o ristrette? Ce ne accorgiamo soprattutto nel momento di cambio armadio tra una stagione e l’altra. Un vero peccato buttarle via però, se sono ancora in buono stato. Prova dunque ad allungare il loro ciclo di vita utilizzandole per creare dei giocattoli per i tuoi animali domestici, degli scaldapolsi, oppure - un vero toccasana per questa stagione - un c uscinetto per i dolori cervicali. Quest’ultimo può essere un ottimo rimedio ed è davvero facile da realizzare. Riempi il tuo calzino con dei chicchi di riso, dei semi di lino o dei noccioli di ciliegia, cuci l’estremità aperta, accorciando prima la calza in lunghezza, se necessario. Sistema il cuscinetto, dopo averlo riscaldato brevemente nel forno, nel microonde o sul termosifone, dietro la nuca e rilassati davanti a un film o con un bel libro. Il tepore trattenuto dai semi ti darà immediato sollievo. Il cuscinetto potrà inoltre essere inserito in freezer e utilizzato come fonte fredda in caso di febbre o contusioni.

Creatività con i tappi di sughero

Dopo una lunga giornata lavorativa non c’è nulla di più rilassante che arrivare a casa, stappare una buona bottiglia di vino e godersela in compagnia di uno sfizioso aperitivo. Ma se poi all’aperitivo segue una cena? Quanti tappi di sughero sei riuscito ad accumulare nel tempo?

Essendo un materiale versatile e, allo stesso tempo naturale e resistente, è possibile sfruttarlo per creare facilmente un’infinità di oggetti che miglioreranno la tua permanenza in casa. I tappi di sughero, per esempio, possono rivelarsi molto utili per la costruzione di bacheche promemoria per potervi fissare tutto ciò che desideri: la lista della spesa, messaggi, inviti e, perché no, anche fotografie! Incollali luno a fianco all’altro con una piccola goccia di Attak fino a raggiungere la forma e la superficie del diametro che preferisci, puoi anche eseguire il procedimento all’interno di una cornice. Ed ecco che l’agevole impiego dei tappi di sughero aiuta a mantenere ordine, senza tralasciare l’estetica.

Divertirsi con i bimbi: tra bottoni e mini-marionette

Ci scorrono fra le mani così tanti oggetti, eppure solo poche volte si pensa a quanta storia si nasconda dietro di essi. Pensare che i bottoni più antichi risalgono al 4000 a.C., ritrovati nelle tombe egiziane, ma anche in Grecia e in Persia; all’epoca il loro impiego era puramente ornamentale.

Oggi se ne trovano davvero di tutti i materiali: dalla madreperla al vetro, dal tessuto al legno, in plastica, corno, argento, ottone o corallo, smaltati, colorati, e anche preziosi. Chi non possiede la famosa scatola dei bottoni? Una soluzione divertente per smaltirli è costruire, insieme anche ai vostri bambini, lunghe collane o fermacapelli originali. Tutto ciò di cui hai bisogno è un lungo cordino di caucciù o di spago colorato, forcine per capelli e una selezione di bottoni colorati in quantità. Mentre infili la cordina attraverso i buchi del bottone, ricordati solo di fissarlo nella posizione scelta con un nodino semplice sul retro, prima di passare al successivo, questo per fare in modo che non scorra. Una volta terminata la collana, annoda le estremità e taglia lo spago in eccesso. Tua figlia sarà ovviamente la prima modella. Coinvolgi la tua bimba e falle scegliere i bottoni che preferisce per creare la molletta più allegra. Decidete insieme la sequenza e poi tu dedicati a incollare i bottoni: uno accanto all’altro, uno sull’altro, anche alternando le misure.

Per i più piccoli invece non c’è nulla di più divertente che giocare con i burattini. I vecchi guanti rimasti spaiati servono proprio a questo. L’idea consiste nel ritagliare le loro dita per poter realizzare delle mini-marionette con cui i bambini potranno giocare inventando storielle e teatrini. Alle dita dei guanti basterà applicare delle perline e altre semplici decorazioni per ottenere dei piccoli personaggi, ognuno caratteristico, in modo da arricchire il gioco.

Basta poco per ritagliarsi dei momenti preziosi di creatività da soli o in famiglia con i più piccoli, e molto spesso l’attività più utile e divertente è proprio sotto al nostro naso.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo