#Benessere
Tempo di Valore

#Benessere

I frutti di bosco sono ricchi di antiossidanti, contrastano i radicali liberi e contengono una elevata quantità di vitamina C, ma quanti e quali sono?
Data
24.08.2018

I frutti di bosco appartengono al VI e VII gruppo degli alimenti, in quanto particolarmente ricchi di vitamina C e vitamina A, inoltre, i frutti di bosco sono ricchi di fibre, acqua, sali minerali, sostanze fenoliche e fruttosio.
Il termine "frutti di bosco" identifica un insieme di frutti accomunati dall’habitat naturale di crescita. Sono tutti quegli alimenti vegetali che possono essere trovati nel sottobosco e, anche se vengono coltivati, sono reperibili tra la vegetazione selvatica.
L’elevato costo ne limita l’utilizzo come frutta tradizionale, principalmente, infatti, vengono utilizzati come aggiunta a gelati, yogurt e altri dolci al cucchiaio o nella preparazione di succhi di frutta, centrifugati o bevande alcoliche.

I frutti di bosco quali sono

Come detto prima, i frutti di bosco sono tanti e diversi tra loro, i principali che possiamo elencare sono: fragoline di bosco, lamponi, more, mirtilli, gelso, sambuco ed uvaspina.
Tra i principali benefici, riconosciuti dalla scienza, troviamo prevenzione dell’invecchiamento arginando i danni causati dai radicali liberi, aiutano a prevenire le infezioni urinarie, limitano il colesterolo e sono una fonte importante di acido folico, sostanza indispensabile durante la gravidanza.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo