Via al bricolage
Tempo di Valore

Via al bricolage

Il bricolage: creatività e manualità per piccole e grandi soddisfazioni
Data
30.04.2020

Il mondo è dentro casa, ma questo non vuol dire che le persone siano in letargo. Basta un po’ di volontà per trovare tante cose da fare. È giunto il momento di dedicarsi a tutte quelle attività che hai sempre rimandato in data da definire. È il momento di aprire le porte al bricolage!

 “Lavoro manuale, fatto in casa propria senza ricorrere all’operaio specializzato, soprattutto come passatempo e per hobby; il gusto stesso di dedicarsi a tali lavori.” così la Treccani definisce il fai da te. Sono tante le attività che rientrano in tale definizione. Dalla creazione manuale di oggettistica alle decorazioni domestiche, dai piccoli lavori in casa di manutenzione degli impianti a quelli di falegnameria.

Se sei un tipo creativo

Puoi provare a realizzare piccoli elementi di arredo utilizzando oggetti di riciclo. Tra i più semplici da reperire, le cassette in legno per la frutta e le damigiane in vetro. Le prime puoi utilizzarle al naturale, dipingerle e perfino renderle resistenti all’acqua. Puoi appenderle alle pareti del salotto o della camera e usarle a mo’ di scaffali oppure destinarle al balcone per realizzare un piccolo giardino verticale.Le seconde, invece, in cui solitamente si conserva vino, possono diventare un elemento di arredo minimalista. Puoi limitarti a riempirle con un ramo verde di un albero fiorito di Primavera e trovare l’angolo giusto di casa in cui possano esprimere al meglio il loro contributo minimalista all’ambiente.  Oppure puoi stravolgerle del tutto dipingendole con i colori per il vetro e sbizzarrirti con forme geometriche o facendo gocciolare il colore dall’alto della damigiana verso la base: ti sorprenderai quando vedrai il risultato.

Il giardino verticale con le bottiglie di plastica

Con delle bottiglie di plastica riciclate e un po’ di corda, puoi realizzare un piccolo orto o un giardino verticale di grande effetto. Il concetto alla base è quello di trasformare le bottiglie in lunghi vasi: con un taglierino creerai un foro rettangolare in senso orizzontale su ogni bottiglia, che poi legherai l’una con l’altra con una corda.Una volta riempite di terriccio, le bottiglie potranno ospitare piantine fiorite, piccoli ortaggi, edera o piante officinali. Il risultato è al contempo green e suggestivo. Su Youtube troverai tantissimi tutorial per aiutarti.

Ridare luce alle cose

Per esempio, trasformare un vecchio mobile in cantina o nascosto nello sgabuzzino in un nuovo elemento di arredo può regalare grandi soddisfazioni. Se non te la senti di sverniciare, carteggiare e riverniciare per procedere con un vero e proprio restauro, puoi iniziare puntando su qualcosa di più semplice: la carta da parati per il legno. Ne esistono in commercio numerosissime tipologie: motivi geometrici, romantici, effetto marmo. Ti basterà scegliere la carta giusta con un po’ di fantasia e poi incollarla con la massima precisione: quel vecchio comodino si trasformerà nel mobiletto più chic di tutta la casa.

Far funzionare tutto

E se non hai voglia di essere creativo, non c’è ragione di demordere. Avrai di certo miliardi di lavoretti da svolgere dentro casa. Un rubinetto che gocciola durante la notte, una porta che cigola da mesi, una mensola che non hai mai appeso o l’isolante contro il caldo e il freddo da sistemare ai bordi delle finestre e dei balconi. In ogni casa si nascondono ovunque tanti lavoretti da fare. E adesso non hai più scuse per rimandare!

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo