#Benessere
Tempo di Valore

#Benessere

Con l’aumento del caldo, cresce il tempo che si trascorre sotto la doccia, ma la dermatologa newyorkese delle celebrità Heidi Waldorf lancia un avvertimento. Per salvaguardare le barriere della pelle occorre utilizzare i prodotti giusti
Data
29.06.2018

Aumentare il numero di docce fatte durante l’estate è un piacere più che un bisogno, ma se fare anche quattro docce al giorno non rappresenta un problema, la dermatologa newyorkese Heidi Waldorf suggerisce di non rimanere mai più di 8 minuti sotto l’acqua. Dilungarsi troppo sotto il getto, infatti, sebbene possa darci tregua dall’afa dei pomeriggi d’agosto, abbassa le barriere naturali della pelle.

Allo stesso modo, oltre a controllare l’orologio sotto la doccia, dobbiamo prestare attenzione ai prodotti che utilizziamo. I detergenti molto schiumosi, infatti, sono ricchi di tensioattivi, sostanze chimiche che attirano i grassi naturali della pella. Per questo motivo, la dottoressa consiglia l’utilizzo di detergenti oleosi e lozioni senza agenti chimici.

La doccia, comunque, è un momento importante da sfruttare anche come trattamento di bellezza per i capelli. Gli estratti e gli oli della frutta sono un’ottima fonte di alfa-idrossiacidi, conosciuti per il loro effetto di rafforzamento dei capelli, insieme alle vitamine B3 e B6.

Infine, subito dopo, ricordate di idratare entro pochi minuti la pelle. L’acqua infatti apre i pori e potete sfruttare questa naturale condizione per aumentare gli effetti benefici dei vostri prodotti. Questo consiglio vale anche come avvertimento, occhio sempre a cosa utilizzate perchè la vostra pelle è un organismo vivo e come tale va trattato.

 
Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo