Un "safari fotografico"
Tempo di scoperte

Un "safari fotografico"

È sempre tempo di scoperte. Mettiti alla prova sperimentando qualcosa di nuovo. Hai mai pensato di fare un safari fotografico? Un’avventura in Africa per stupirti ad ogni passo delle sue meraviglie.  

Data
25.09.2019

Cos’è un “safari fotografico”

“Safari” in lingua swahili vuol dire “viaggio”. Un safari fotografico significa dunque partire con al collo la tua reflex e nel cuore un solo grande sogno: provare ad immortalare quella emozione indescrivibile di un incontro ravvicinato con quegli animali che hai sempre visto solo in tv.

Devi essere consapevole però, che non importa quanto tu possa essere bravo a scegliere la luce perfetta e il momento giusto per scattare la tua foto, non riuscirai mai a realizzare un’immagine in grado di far battere il tuo cuore. Un’immagine non sarà mai come un leone mimetizzato tra i colori caldi della vegetazione, un elefante impertinente mentre infila la sua proboscide nel finestrino della tua Jeep o un enorme testa di giraffa che tende il suo collo verso di te per curiosare con i suoi dolcissimi occhi neri.

Ma ci proverai, radunando tutte le tue doti artistiche, a realizzare un album da sfogliare ogni volta che avrai voglia di evadere dalla tua routine. Sarà l’album di quell’avventura che un giorno, seduto sul divano del tuo salotto racconterai al nipotino, meravigliato e stupito, che terrai seduto sulle tue gambe.

I valori che apprezzerai

Vivere l’Africa nei suoi colori, odori e rumori è un’opportunità meravigliosa per imparare a rispettare davvero la natura. Ti sentirai così piccolo davanti a quel rinoceronte comparso dal nulla e avrai nei suoi confronti un timore quasi reverenziale e avrai modo di comprendere il valore del silenzio che farai per non disturbare ogni essere vivente accanto a te.

Perché lì l’ospite sei tu, e sarai tu a sottostare alle regole di una flora e di una fauna che dominano l’ambiente circostante. Le polveri che si alzano col vento, lo scatto dei felini che ti spaventeranno e l’immensità degli spazi ti indurranno a riflettere sui perfetti equilibri di una natura di cui fai parte, ma sei solo un piccolissimo tassello. Dopo un safari sarai capace di amare più intensamente il tuo pianeta, rispettandone ogni elemento.

Non è uno zoo: qualche consiglio pratico

Fare un safari in Africa non è certo una gita allo zoo. Un safari, infatti, è una esperienza autentica: una immersione nella natura. Questo comporta che sono necessari molti accorgimenti. L’abbigliamento, per esempio, dovrai sceglierlo sui toni della terra per mimetizzarti il più possibile con il resto e dovrai vestirti a strati per poterti adattare al meglio agli sbalzi termici tra notte e giorno. Un safari, inoltre, è un’esperienza intensa e se è la tua prima volta scegli una escursione in gruppo, in un fuori strada, evita invece le escursioni a piedi che meglio si addicono ai viaggiatori più esperti. Sappi che sarà meglio non fare nemmeno un passo senza il consenso delle tue guide. Non potrai allontanarti nemmeno per andare in bagno. A proposito, ricordati che non esistono bagni! Quindi, data la situazione estremamente wild, scarponcini, abbigliamento comodo e una bella dose di capacità di adattamento sono elementi imprescindibili per vivere appieno ogni momento del tuo viaggio in Africa.

Buon viaggio.

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo