Ascoltare è importante
Tempo di risparmi

Ascoltare è importante

Credi che comunicare sia una delle cose più interessanti da fare nella vita? Sei convinto anche tu che parlare e ascoltare sono le chiavi per risolvere ogni problema? Scopri cosa ne pensa Giulia, una donna che ama le parole.
Data
09.04.2020

Giulia parla tanto. Tu penserai che è normale perché tutte le donne in media dicono 3 volte le parole che pronuncia un uomo. Beh, il caso di Giulia va oltre la media. Lei parla, parla, parla. È un bisogno essenziale per lei che socializza perfino con il corriere alla consegna di un pacco. E se proprio non può aprir bocca, allora scrive. Durante gli anni della scuola realizzava temi che, per carità erano sicuramente meravigliosi piccoli capolavori, ma così prolissi che la maestra Concetta quando leggeva il nome di Giulia sulla prima facciata del foglio si fermava un attimo, si preparava una tazza di tè e poi si dedicava con tutta la calma a quei romanzi.

Comunicare è condividere

La carriera professionale di Giulia ha seguito perfettamente le sue inclinazioni. Fin da giovanissima è diventata una bravissima scrittrice e, nel tempo che le rimane, fa la speaker radiofonica.

Ma la sua parlantina non è di certo confinata al mondo del lavoro, ma tocca ogni momento della sua quotidianità. Quando per esempio acquista un vestito in un negozio, lei tra quelle quattro mura deve trascorrerci almeno un’ora. E non perché non abbia le idee chiare sui suoi gusti in fatto di abbigliamento, ma perché lei vuole scambiare “due parole” con la commessa, sentire la storia della sua vita, dei suoi amori di gioventù, insomma darsi alla chiacchiera. E le cose non cambiano così tanto quando fa acquisti online. In quel caso usa l’arma della scrittura: scrive recensioni sugli acquisti così dettagliate che prima o poi le consegneranno qualche medaglia.

Un bel giorno Giulia, paga dei risultati ottenuti grazie alla sua capacità nell’intrecciar parole nei libri, decise che era arrivato il momento di investire e mettere al sicuro i suoi risparmi. E navigando su internet aveva trovato un conto deposito degno della sua fiducia: Conto Esagon. Un conto deposito online, con imposta di bollo a carico della Banca, nessuna spesa di apertura e di gestione e con alle spalle un istituto finanziario solido (vantava un CET1 pari al 17,3%, tra i più alti di mercato!).

Infine, e qui si concentrò l’interesse di Giulia, era un Conto Deposito che promuoveva sul sito web un Servizio Clienti eccellente.

Qualcuno che sa ascoltare

Forse non si è capito, ma Giulia è una persona davvero smart, in grado di fare qualsiasi cosa nella vita in piena autonomia, figuriamoci se Giulia non è capace di aprire un conto online davvero semplice come Conto Esagon! Eppure, nonostante la sua scaltrezza e la semplicità di quel conto, Giulia è stata capace di testare tutti i canali di contatto del Servizio Clienti di Esagon. E si accorse che il call center non solo era completamente gratuito e disponibile tutti i giorni dalle 6:00 alle 24:00 e 7 giorni su 7, ma anche che gli operatori rispondevano alle sue telefonate (come potrai immaginare piuttosto lunghe!) sempre con gentilezza e con la risposta giusta per risolvere anche il suo più piccolo dubbio. Insomma, ad un certo punto gli operatori di Esagon riconoscevano Giulia dal suono della voce e, spesso, lo stesso valeva anche per Giulia!

E fu proprio il calore umano, l’ascolto, l’efficienza e l’infinita gentilezza dimostrata a ogni e-mail inviata, ogni telefonata effettuata e ogni “ti richiamiamo noi” ricevuto che avevano spinto Giulia che era proprio quello il conto giusto per una come lei. Lei che pensa che in fondo la comunicazione è tutto.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo