Conio: quando la fintech incontra i Bitcoin
Tempo di fintech

Conio: quando la fintech incontra i Bitcoin

Criptovalute alla portata di tutti: oggi parliamo di Conio, la startup Italiana che ha cambiato il modo di gestire i Bitcoin.
Data
01.10.2019

È il 2015 quando Christian Miccoli e Vincenzo Di Nicola intuiscono la potenzialità delle criptovalute. Allora erano ancora poco conosciute e facevano parte di un mercato all’inizio della sua espansione e con ancora dinamiche complesse, in cui pochi avevano la tranquillità e i mezzi per investire.

Dalla volontà di fornire una soluzione a questo problema, è nata Conio, la prima startup fintech italiana che si pone l’obiettivo di semplificare lo scambio e la gestione dei Bitcoin, rendendo il mondo delle criptovalute accessibile a chiunque.

Come funziona e cosa offre

Conio è un portafoglio di criptovalute che consente di scambiare o conservare Bitcoin, offrendo la possibilità di avere i propri Bitcoin sempre in tasca, utilizzarli per fare acquisti e inviarli a chiunque li accetti, inclusi e-commerce e negozi.

L’applicazione è però pensata principalmente per comprare Bitcoin tramite carta di credito, ricaricabile prepagata o bancomat, per poi rivenderli e ricevere il corrispettivo in euro sul proprio conto corrente.  Tutte queste operazioni possono essere eseguite in pochi minuti.

Inoltre, dall’app è possibile monitorare il mercato della criptovaluta in tempo reale: un grafico sempre aggiornato mostra il tasso di cambio per  poter valutare il momento migliore per fare la propria mossa.

Una nuova svolta per Conio è avvenuta nel 2018, quando ha stretto un accordo con Confinvest aprendo le porte a un’innovativa tipologia di scambio: quella tra oro e bitcoin. Recandosi da Confinvest con il proprio smartphone, è possibile ricevere monete e lingotti d’oro in cambio dei Bitcoin e viceversa.

I successi di Conio e le prospettive per il futuro

L’app è stata premiata dal San Francisco Design Week Awards 2018 come miglior app fintech ed è stata protagonista al FintechAge Awards, vincendo nella categoria Blockchain.

Il successo di Conio si legge anche nei numeri. A inizio 2019 la società era valutata circa 40 milioni di dollari e in pochi mesi ha già lanciato delle novità. Conio ha infatti pensato a come implementare l’offerta esistente dando vita al servizio Over the Counter (OTC) che, attraverso un customer care dedicato, permetterà di aumentare i flussi di acquisto e di vendita Bitcoin innalzando le soglie quotidiane e annuali. Questa nuova possibilità non solo apre la strada a nuovi investitori, rendendo interessante l’app per chi vuole cimentarsi con cifre significative, ma sarà anche un’opportunità per i vecchi utenti che vogliano provare a cambiare routine d’investimento con la sicurezza di avere a disposizione un servizio clienti in grado di guidarli.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo