Come risparmiare in casa: tutti i trucchi per migliorare l'economia domestica
Risparmiare

Come risparmiare in casa: tutti i trucchi per migliorare l'economia domestica

Imparare a risparmiare è il primo passo per avere più soldi, quindi non è mai troppo tardi per iniziare a farlo.
Data
28.07.2020

Migliorare la gestione della propria casa per avere qualche soldo in più a fine mese è sicuramente un buon punto di partenza.

Spesso quando si pensa a come risparmiare tra le mura domestiche, viene subito in mente uno stravolgimento della quotidianità, misure estreme e grandi privazioni. In realtà, basta avere alcune semplici accortezze nella vita di tutti i giorni per ridurre sprechi e dispersione di energia.

Per aiutarti abbiamo selezionato i migliori trucchi per risparmiare in casa e diventare un professionista dell’economia domestica.

Luce naturale e lampadine a LED

Per risparmiare sulla bolletta della luce non basta scegliere un fornitore di energia elettrica con una tariffa conveniente, ma è necessario soprattutto prestare molta attenzione agli sprechi. 

  1. Sfrutta la luce naturale. Accendere il meno possibile le luci è uno dei migliori metodi per risparmiare. In una casa ideale, durante le ore diurne, bastano i raggi solari a illuminare l’ambiente. È importante, quindi, che la scrivania o il piano di lavoro della cucina siano posizionati in prossimità di una finestra e che le pareti della tua casa siano dipinte con colori luminosi.
  2. Sostituisci le vecchie lampadine con quelle a LED, risparmierai fino al 90% sulla bolletta. Se vuoi ottimizzare maggiormente i consumi, una buona soluzione è quella di collegare i punti luce presenti nello stesso ambiente a interruttori indipendenti. In questo modo, potrai modulare l’illuminazione in base alle tue esigenze.
  3. Scegli per ogni stanza la lampadina a LED adatta. Ad esempio, per la camera da letto puoi utilizzare una lampadina a LED da 10W per il soffitto e da 3-5W per il comodino, per il bagno una lampadina a LED da 15-20W e per il ripostiglio ne basterà una da 10W. 

Il frigorifero, il re degli energivori

Stando in funzione h24, 365 giorni all’anno, il frigorifero può arrivare a incidere sulla bolletta fino a un 15-20%. 

Come risparmiare energia con il frigorifero? È facile! Basta avere queste piccole accortezze:

  1. Disponi gli alimenti in modo corretto. Ogni ripiano ha una temperatura ben precisa: nella parte bassa, la più fredda, conserva carne e pesce; al centro latticini, uova e dolci; in alto frutta e verdura. I prodotti che necessitano solo di una leggera refrigerazione riponili nelle mensole laterali.
  2. Non riempire troppo il frigorifero perché l’energia richiesta per mantenere la temperatura sarà maggiore e quindi il consumo aumenterà. 
  3. Evita di conservare gli alimenti ancora caldi per ridurre la dispersione di calore al suo interno.
  4. Mantieni il frigorifero ad una temperatura compresa tra i 3° e i 5°C. Una temperatura troppo bassa genera un eccessivo consumo di energia elettrica.
  5. Non dimenticarti di eseguire la manutenzione, sbrinando periodicamente il congelatore e verificando che le guarnizioni siano perfettamente sigillate.

Come risparmiare cucinando

Oltre ad una spesa intelligente, per risparmiare in cucina è necessario fare attenzione anche alla preparazione e conservazione degli alimenti.

Se non sei un cuoco provetto, non preoccuparti. Puoi comunque imparare a risparmiare grazie questi semplici consigli:

  1. Utilizza sempre il coperchio quando fai bollire l’acqua e aggiungi il sale solo quando sarà arrivata a ebollizione.
  2. Controlla spesso la data di scadenza degli alimenti e riponi in bella vista quelli che devono essere consumati prima, per evitare che vadano a male. 
  3. Cucina, invece di comprare piatti pronti o surgelati. Possono arrivare a costare fino a 5 volte di più dello stesso piatto preparato in casa.
  4. Utilizza la pentola a pressione soprattutto per le cotture più lunghe. Ridurrai i tempi di preparazione e quindi i consumi.

I trucchi di una volta per la pulizia della casa

Quando si tratta di pulizie la prima domanda da farti per capire come risparmiare è: sono veramente necessari tutti i detersivi e prodotti che compro al supermercato?

Acquistare solo ciò che è veramente necessario e ricorrere a vecchi trucchi che si usavano una volta sono i migliori metodi per risparmiare soldi

  1. Per pulire il frigorifero non c’è miglior prodotto dell’aceto, costa meno di un detersivo ed è anche una scelta ecologica.
  2. Usa il bicarbonato come cattura odori per il frigorifero o la pattumiera. È senza dubbio più economico.
  3. Per i vetri prova a utilizzare la carta di giornale con una soluzione di aceto, acqua e qualche goccia di tea tree oil.
  4. Preferisci i panni in microfibra. Sono riutilizzabili e perfetti per qualsiasi superficie.
  5. Acquista il detersivo sfuso. Ha un costo più basso e puoi riutilizzare lo stesso contenitore più volte. È un vantaggio per il portafoglio, ma anche per l’ambiente.

Grazie a questi consigli, potrai ottimizzare i consumi e ridurre i costi legati alle utenze domestiche creando maggiori margini di risparmio. Potrai iniziare ad accantonare delle piccole somme da utilizzare in caso di emergenze oppure scegliere di accumularle per poi investirle su un conto deposito dedicato e vederle crescere nel tempo.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo