Roma e Rovereto, capitali del bitcoin
Fintech

Roma e Rovereto, capitali del bitcoin

Quest’estate, nella capitale, ha aperto il primo Bitcoin Café d’Europa dove è possibile scambiare e ricevere informazioni sulle criptovalute. Ma la “moda” prende piede dalla Sicilia al Trentino, dove Rovereto è la Bitcoin Valley d’Italia.
Data
24.09.2020

Dall’America il pagamento in criptovalute e blockchain sbarca in Italia. Quest’estate nel cuore di Roma, in via Barberini, ha aperto Coin bar, il primo Bitcoin Cafè d’Europa dove è possibile pagare brioches, cappuccini e panini gourmet con le criptovalute. Si tratta del primo bistrot collegato a un exchange dove si possono scambiare e ricevere informazioni sulle criptovalute con le quali è possibile pagare alle casse, oltre che acquistare e fare trading registrandosi nella piattaforma www.coinbar.io.
 

Che cos’è il Bitcoin

Bitcoin è una criptovaluta e un sistema di pagamento mondiale nato nel 2009.  Se il termine è utilizzato con l'iniziale maiuscola (Bitcoin) si riferisce alla tecnologia e alla rete, mentre se minuscola (bitcoin) si riferisce alla valuta. Il bitcoin non viene classificato come una moneta, ma come un mezzo di scambio altamente volatile. Il suo valore è determinato unicamente dalla leva domanda e offerta. La rete Bitcoin consente il possesso e il trasferimento anonimo delle monete.

 

Non solo Roma

L’utilizzo delle criptovalute si sta sviluppando in tutta Italia. Nel nostro Paese molti imprenditori, professionisti e negozianti all’avanguardia hanno deciso di utilizzare la criptomoneta. L’interesse per questo sistema di pagamento si concentra soprattutto fra Lombardia, Veneto e Roma, mentre al Sud spicca la Sicilia. Il tipo di attività più popolare è quella legata al turismo: bed&breakfast, alberghi, cascine sparsi fra settentrione e meridione dicono di accettare pagamenti in bitcoin. Ma ne fanno parte anche librerie, negozi di tecnologia, centri estetici. L’uso della blockchain e delle nuove tecnologie è un trend in crescita anche nel settore dell’agroalimentare. Secondo l’Osservatorio Smart Agrifood della School of Management del Politecnico di Milano lo smart agrifood italiano nel 2019 ha raggiunto i 450 milioni di euro (+22% rispetto al 2019) e rappresenta il 5% del mercato mondiale.

 

Rovereto, Bitcoin Valley d’Italia

Un’altra città da segnalare è sicuramente Rovereto (Trento), chiamata la Bitcoin Valley d'Italia. La mappa quibitcoin.it mostra almeno 35 luoghi dove poter utilizzare i bitcoin nella città trentina: dalle agenzie immobiliare, all’autoscuola, alla gastronomia, fino allo studio di un geometra.

 

BitPay, il convertitore di bitcoin in euro

In Italia c’è la possibilità di pagare con BitPay, un servizio di pagamenti in criptovalute fondato nel 2011 ad Atlanta, un “intermediario” che converte bitcoin in euro. Si paga con bitcoin e i negozianti ricevono direttamente sul conto corrente l’equivalente in euro (meno la commissione dell’1%). Il metodo Bitpay è tra i più evoluti in circolazione ed è paragonato a Paypal per la sicurezza e velocità dei pagamenti in entrata e in uscita.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo