11
ottobre
2019
Esagon Weekly
Le principali news della settimana selezionate da Conto Esagon
Data
11 ottobre 2019
Condividi su
La notizia della settimana
Scontro sul campo di basket tra Stati Uniti e Cina

Focus: scontro sul campo di basket tra Stati Uniti e Cina

Negli ultimi mesi la guerra dei dazi ha così esasperato la tensione fra Stati Uniti e Cina, che qualsiasi dichiarazione sopra le righe diventa un’occasione di scontro tra le due superpotenze.

Questa volta la scintilla è stato il tweet di Daryl Morey, general manager della squadra di basket degli Huston Rockets. Nel messaggio Monrey mostrava solidarietà nei confronti dei manifestanti di Hong Kong che da marzo protestano in piazza contro le nuove leggi di estradizione. Un post che ha scatenato un vero e proprio putiferio tra la Nba e la Cba (federbasket cinese). 

Nonostante le scuse ufficiali e la cancellazione del post, la Cba ha deciso di interrompere immediatamente ogni rapporto commerciale con la franchigia texana. Scelta che ha innescato una reazione a catena.

Per esempio, Alibaba, gigante cinese dell’e-commerce, ha deciso di non vendere nessun prodotto dei Rockets e Tencent, broadcaster ufficiale della Nba in Cina, ha interrotto la trasmissione on-line di tutte le partite di preseason che si stanno giocando in questi giorni in Cina. Il rischio più grande sarebbe la decisione di Tencent di disdire definitivamente l’accordo siglato pochi mesi fa con l’Nba, un contratto che sarebbe dovuto durare fino alla stagione 2024/2025 per un valore di 1,5 miliardi di dollari all’anno.

Inoltre, è calato il gelo anche sui rapporti con la Cctv, la televisione centrale cinese, che ha interrotto immediatamente le trasmissioni delle partite Nba. Un danno ingente se si considera che l’audience annua sul basket americano è di circa 800 milioni di spettatori.

È importante considerare però che il danno commerciale è ben più ampio se si considera il fatto che sono a rischio tutte le sponsorizzazioni e le partnership fra i campioni del basket americano e i super brand cinesi.

Nel complesso si tratta di una diatriba che potrebbe mettere in discussione qualsiasi accordo commerciale, un danno stimato di oltre 4 miliardi di dollari. Una situazione delicata che inasprisce ulteriormente il rapporto tra Stati Uniti e Cina.

Weekly highlights
Archivio rassegne stampa
Torno all'archivio

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo