27
dicembre
2019
Esagon Weekly
Le principali news della settimana selezionate da Conto Esagon
Data
27 dicembre 2019
Condividi su
La notizia della settimana
La manovra 2020 è il regalo di Natale degli italiani

Focus: la manovra 2020 è il regalo di Natale per gli italiani

Quest’anno gli italiani si sono ritrovati sotto l’albero di Natale la nuova manovra finanziaria 2020. In un tweet si legge palesemente l’ottimismo del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: "In 100 giorni: meno tasse per i lavoratori, più soldi per famiglie, Comuni, vigili del fuoco, sanità, incentivi alle imprese. Crescita, sostenibilità, ambiente, welfare, lotta all'evasione fiscale: con fiducia guardiamo al futuro dei cittadini".

Non è stata sicuramente una votazione facile, a riscaldare l’atmosfera in Aula, infatti, numerose sono state le contestazioni da parte delle opposizioni. Alla fine i voti a favore sono stati 312, 153 i contrari e 2 gli astenuti.

Il traguardo più importante raggiunto dal Governo è stato sicuramente quello della sterilizzazione completa per il 2020, e parzialmente per il 2021, delle cosiddette clausole di salvaguardia, ovvero di aumenti programmati dell’Iva e delle accise. Sicuramente una boccata di ossigeno che però non risolve il problema, limitandosi a rimandarlo. Al Ministero dell’economia, infatti, si dovrà già ragionare su come far fronte alle clausole Iva di 44,2 miliardi di euro e alle accise sui carburanti di 2,9 miliardi di euro che scatteranno nel biennio 2021-2022. Un enorme fardello che inevitabilmente prima o poi si dovrà affrontare.

La manovra 2020 è ricca di novità. Dalla “plastic tax”, discussa e ricalibrata più volte, al piano “Cashless” per combattere l’evasione. Tra le priorità del Governo la realizzazione di un Green New Deal italiano grazie all’istituzione di un Fondo di 4,24 miliardi di euro destinato al triennio 2020-2023.

Si parla anche di taglio del cuneo fiscale sul fronte lavoro. Sarà previsto un Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti: 3 miliardi di euro per il 2020 e 5 miliardi per il 2021. Il vantaggio andrà a beneficio di circa 4,5 milioni di dipendenti con un reddito tra i 26.600 euro e i 35.000 euro.

Si inaspriscono ulteriormente le cosiddette “tasse etiche”, ovvero quelle che colpiscono il gioco d’azzardo e il consumo di sigarette, mentre sul fronte Sanità il Governo ha stanziato un incremento di 2 miliardi di euro per gli interventi di edilizia sanitaria e di ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico.

Al momento la manovra è stata accolta da numerose critiche, per valutarla però sarà necessario attendere che i provvedimenti vengano effettivamente applicati.

Weekly highlights
Archivio rassegne stampa
Torno all'archivio

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo