Esagon Weekly
Le principali news della settimana selezionate da Conto Esagon
Data
04 ottobre 2019
Condividi su
La notizia della settimana
I prodotti Made in Italy sotto attacco dei dazi

Focus: i prodotti Made in Italy sotto attacco dei dazi

Il Wto, World Trade Organization, ha dato il via libera agli Usa per l’imposizione di dazi per un valore di 7,5 miliardi di euro sulle esportazioni dall’Unione Europea. Saranno colpite in particolare le filiere lattiero-casearie e il vino. Prodotti come il Parmigiano, il Grana Padano, il Pecorino e il Prosecco, potrebbero vedere le loro quote di export calare vistosamente.

L’export italiano verso gli Stati Uniti ha vissuto negli ultimi anni una crescita costante, basta pensare che nel 2016 il valore delle esportazioni era di 36,9 miliardi di euro e attualmente vale 42,5 miliardi di euro.

Le principali associazioni di categoria hanno stimato che il danno commerciale per l’Italia potrebbe addirittura superare un miliardo di euro. Oltre al comparto food saranno colpiti: la moda, i materiali da costruzione, i metalli, le moto e la cosmetica.

I dazi americani scatteranno già dal prossimo 18 ottobre. Trump si è detto molto contento della decisione del Wto, mentre Mike Pompeo, segretario di stato americano, si è lasciato sfuggire durante un’intervista che effettivamente vino e parmigiano saranno due tra i prodotti colpiti dai nuovi dazi.

Per il momento Cecilia Malmström, commissaria Ue al commercio, ha preferito la strada della mediazione: "Anche se gli Stati Uniti hanno avuto l'autorizzazione dal Wto, scegliere di applicare le contromisure adesso sarebbe miope e controproducente. Restiamo pronti a trovare una soluzione equa."

Secondo Confindustria l’introduzione di questi dazi rappresenta un rischio per l’Europa e per l’Italia e potrebbe causare un rallentamento per i mercati globali.

Weekly highlights
Archivio rassegne stampa
Torno all'archivio

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo