19
giugno
2020
Esagon Weekly
Le principali news della settimana selezionate da Conto Esagon
Data
19 giugno 2020
Condividi su
La notizia della settimana
La ricetta di Confindustria

Focus: la ricetta di Confindustria

Questa settimana è stata grande l’attesa per il confronto tra il Governo italiano e Confindustria. A Villa Pamphili, durante gli Stati Generali, il Premier Giuseppe Conte ha subito un duro colpo dal neo Presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, che non ha lesinato critiche all’operato svolto sinora dal Governo.

"Mi sarei aspettato che, con le convocazioni a Villa Pamphili, il governo presentasse un piano ben dettagliato, con un cronoprogramma, con gli effetti attesi, in quanto tempo, gli effetti sul Pil. Questo piano non l'ho visto, sarei curioso di leggerlo. Vorrei ascoltarlo” ha tuonato Bonomi in conferenza stampa.

Purtroppo, la situazione per le aziende italiane sta diventando sempre più insostenibile. Tutti gli indicatori parlano chiaro. A livello nazionale, i consumi elettrici hanno registrato una flessione del -9% a maggio, mentre si è arrivati addirittura al -22% nel momento più buio del lockdown, tra il 23 marzo e il 19 aprile. Questo significa che le aziende sono ancora molto lontane da un pieno recupero.

L'emergenza sanitaria ed economica continua a pesare negativamente sulla fiducia di imprese e consumatori, prospettando una ripresa debole anche nel medio termine.

Tutti i settori merceologici sono stati travolti dalla crisi. Per il manifatturiero la caduta di maggio rispetto a marzo è di 16 punti percentuali e per il mondo dei servizi il calo è di 37 punti percentuali.

Infine, sul fronte del mercato del lavoro, le richieste di Cassa Integrazione forniscono indicazioni utili a valutare le conseguenze della pandemia emergono. Infatti, secondo quanto rilevato dall’Inps nel solo mese di aprile, il volume di Cassa Integrazione è paragonabile a quella di un intero anno in condizioni di crisi.

Le preoccupazioni di Bonomi sono ben fondate.

Secondo Confindustria occorre schierare in campo un programma finalizzato all’immissione di liquidità per il sostegno delle filiere produttive e delle imprese. Se si vuole tentare di salvare il nostro Paese, la valorizzazione e il rilancio della produzione italiana dovrà essere al primo posto nel programma. Ora sta tutto nelle mani del Governo e presto si saprà se le richieste degli industriali saranno state in qualche modo veramente ascoltate.

Weekly highlights
Archivio rassegne stampa
Torno all'archivio

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo