28
maggio
2021
Esagon Weekly
Le principali news della settimana selezionate da Conto Esagon
Data
28 maggio 2021
Condividi su
La notizia della settimana
Amazon sbarca ad Hollywood

Focus: Amazon sbarca ad Hollywood

La storica casa cinematografica MGM, acronimo di Metro Goldwyn Mayer, è stata acquistata per ben 8,45 miliardi di dollari da Amazon con l’intento di rafforzare la sua offerta di streaming di video. Questa acquisizione rappresenta la seconda più costosa nella storia di Amazon dopo quella andata in porto per l’acquisto nel 2017 della catena di supermercati Whole Foods che costò la bellezza di 13,4 miliardi di dollari.

Amazon conferma ancora una volta di essere profondamente interessata al settore dei media/entertainment. Lo scorso anno gli investimenti dell’azienda di Jeff Bezos in questo settore erano stati di 11 miliardi di dollari e nel 2019 di 7,8 miliardi.

L’affare MGM ha portato in casa Amazon un catalogo di oltre 4.000 film e 15.000 serie e programmi televisivi che fra le altre cose possono vantare il fatto di aver vinto oltre 180 Oscar e quasi 100 Emmy Awards. Si tratta di un catalogo impressionante che andrà a rafforzare quello di Amazon Prime Video rendendolo così più competitivo nella sfida con gli altri agguerriti competitor dello streaming video: Netflix, Disney e la nuova combinazione Discovery-WarnerMedia.

Amazon con questa acquisizione però non ha investito solo su un catalogo prodotti, ma anche sulle competenze di chi si occupa della produzione di contenuti audiovisivi e soprattutto sulle importanti proprietà intellettuali detenute da MGM che potranno offrire la possibilità di inserire nuovi stili di comunicazione in narrazioni che già il pubblico conosce e apprezza. In buona sostanza è quello che sta facendo Disney con le serie di film della Marvel o StarWars. Proprio per questo motivo Amazon ha deciso di offrire per l’acquisizione di MGM una cifra che è circa il 40% più alta rispetto a quella che altri big, come Apple e Comcast, sarebbero stati disposti a mettere in campo.

Il mondo dell’entertainment nell’ultimo periodo è stato travolto da una serie di riorganizzazioni e acquisizioni spinte sempre di più dal processo di digitalizzazione.

Tra le recenti operazioni è da segnalare lo spin off da 43 miliardi di dollari da parte della Telecom AT&T di WarnerMedia che si è unita a Discovery dando vita ad un nuovo colosso di contenuti audiovisivi. Sempre AT&T è stata protagonista anche della cessione di una quota del 30% della Tv satellitare DirectTv per circa 16 miliardi di dollari. Infine, un’altra importante operazione è stata quella di Telecom Verizon che ha ceduto per 5 miliardi i siti di Yahoo e Aol. Questa evoluzione nel mercato dei media, dello streaming e della produzione di contenuti non è finita e nel prossimo futuro potrebbe portare ad altri importanti compra vendite o fusioni.

 

Weekly highlights
Archivio rassegne stampa
Torno all'archivio

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo