Il grande ritorno
Esagon Stories

Il grande ritorno

Davide, dopo anni passati in Brasile a San Paolo, è tornato a Milano a causa della pandemia con la sua famiglia. Ha avviato un nuovo business e ha deciso di affidare a Esagon i suoi risparmi.
Data
08.04.2021

Dall’altra parte del mondo

Davide è un bell'uomo, sveglio e capace, ogni tanto è avventato, ma questa sua caratteristica è probabilmente anche la sua forza.

Anni fa lasciò il suo lavoro - era avvocato a Milano, ma non amava quello che faceva - per buttarsi in un’avventura molto particolare e complessa. Un colpo di testa: si trasferì a San Paolo con sua moglie Isabella. Una città magnetica, popolazione multietnica, ottimi ristoranti, il mare e un sano caos allegro, così la descriveva ai suoi parenti lontani. Gli piaceva.

Passarono gli anni e Davide e Isabella diventarono genitori; nacque Emilia, una bimba meravigliosa, dal carattere esuberante. Occhi azzurri, labbra a cuore, pelle come di porcellana, ma molto impegnativa. Voleva sempre essere intrattenuta. Fu così che Davide e Isabella decisero di assumere una tata. Anita era dolce e bravissima con i bambini, si fidavano ciecamente di lei. Un giorno però, dopo due anni di servizio, si ammalò di un brutto male. Davide rimase molto scosso dalla notizia e la incoraggiò a farsi curare nel migliore dei modi. Ma la sua tanto amata San Paolo non garantiva cure a chi non poteva permettersele.

La prima scommessa

Si aprì dunque un nuovo capitolo per lui. Non poteva credere ai suoi occhi, non c’era modo di far curare Anita come avrebbe voluto e purtroppo, con enorme dispiacere di tutta la famiglia, ella morì dopo pochi mesi.

Davide non poté accettare una condizione di questo tipo e decise, con un pizzico di follia, di fondare una startup che si occupasse di fornire assistenza sanitaria ai più bisognosi e meno facoltosi. Lui d’altra parte, essendo avvocato, poteva seguire la parte burocratica e legale in prima persona e non gli risultò difficile formare un’équipe di persone fidate che lo seguissero in questo progetto. Tanta forza, tanta speranza, un impegno costante lo accompagnavano da mesi. Era dura, avrebbe voluto cambiare un sistema che, seppur sbagliato, non subiva mutamenti da decenni. In più, come tutti sappiamo, nel 2020 scoppiò la pandemia Covid 19 che costrinse il Brasile a inginocchiarsi.

La seconda scommessa

Isabella rimase incinta a settembre 2020 del loro secondo bambino ed era troppo pericoloso affrontare quell’incognita, quel virus così brutale, che stava sterminando la popolazione.

Dopo sette anni decisero dunque di tornare in Italia e Davide dovette abbandonare il suo progetto. Raggiunsero Milano e Davide ricominciò tutto da capo. Una cosa era certa: non voleva abbandonare l’ambito sanitario che ormai era diventato il suo quotidiano. Con caparbietà e costanza fondò dunque una piattaforma di health delivery. Oggi è deciso a far funzionare la nuova macchina e ci sta riuscendo. Anzi, il suo progetto sta andando talmente bene, che deve trovare una soluzione per gestire i suoi risparmi. Parte di quei risparmi vorrebbe che fosse tenuta intatta per i suoi due figli. A chi affidarli dunque? La sua soluzione si chiama Esagon.

Il salvadanaio sicuro

Ne aveva già sentito parlare da un suo amico; Conto Esagon è pensato per rispondere alle esigenze di coloro che desiderano investire su orizzonti temporali di medio-lungo termine con la tranquillità di un tasso garantito. Questo è esattamente il caso di Davide che non appena entrò in contatto in prima persona con il Servizio Clienti di Esagon , spiegando la sua situazione, rimase incantato dalla disponibilità e dall’efficienza dimostratagli. Discutendo delle varie caratteristiche del conto deposito, aveva scoperto almeno tre punti interessanti: il fatto che il conto fosse completamente gratuito, la possibilità di scegliere una cedola trimestrale o annuale che permette di beneficiare periodicamente di un’entrata sicura da destinare a ciò che si desidera, e il fatto che chi sceglie Conto Esagon, fa un investimento che contribuisce anche a tutelare l’ambiente. Poco più di un anno fa, infatti, è nata la Foresta Esagon che oggi conta 1000 alberi distribuiti in 4 paesi diversi. Davide non poteva essere più felice di questa notizia: in un momento così triste per il mondo e l’umanità, affidare i propri risparmi al primo Conto Deposito che assorbe CO2, gli sembra un’azione di buon augurio e speranza.

Mai mollare, Davide ne è l’esempio. Prima di trovare la propria strada bisogna superare ostacoli, difficoltà e soprattutto bisogna ascoltarsi e dare voce a quello che sono i più intimi desideri.

Davide non ha mai voluto fare l’avvocato, gli piace fare l’imprenditore.

Condividi su

Newsletter Esagon

Un appuntamento mensile per rimanere sempre aggiornati su economia, finanza, lifestyle e temi green.

Mi iscrivo